top of page

Nomofobia


Nomofobia

Con il termine Nomofobia (NO MObile PHOBIA) si intende un timore irrazionale e sproporzionato di rimanere ‘sconnessi’, di non essere raggiungibili al telefono cellulare, se la batteria si scarica o se non è possibile connettersi a Internet. 


Può essere considerata una dipendenza patologica che porta la persona ad essere ossessionata dallo smartphone, il quale, garantendo l’accesso alle relazioni sociali online, assume una valenza affettiva e diventa oggetto di ricompensa e gratificazione. 


La fascia di persone più colpita sarebbe quella tra i 18 e i 25 anni e i soggetti più a rischio sono quelli con elevati livelli di estroversione e impulsività e bassa autostima. 


Sintomi più comuni: i soggetti sperimentano, in assenza dello smartphone, stati di ansia e effetti fisici simili all’attacco di panico come mancanza di respiro, vertigini, tremori, sudorazione, tachicardia, dolore toracico, nausea. 


Caratteristiche comportamentali: 

•⁠  Uso regolare e assiduo dello smartphone, anche in posti poco pertinenti 

•⁠  Avere sempre con sé uno o più dispositivi ed il caricabatterie

•⁠ Monitoraggio costante dello schermo del telefono per la ricezione di messaggi o chiamate 

•⁠  Mantenere il telefono cellulare sempre acceso (24 ore al giorno)

•⁠  ⁠Andare a dormire con cellulare o tablet a letto


Come sede dell'Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo, i nostri psicologi e psicoterapeuti sono anche esperti nella valutazione e nel trattamento delle nuove sintomatologie correlate all'uso disfunzionale del web, come questa. I nostri percorsi, costruiti su misura sulla base delle esigenze della persona che si rivolge a noi, permettono di affrontare questo tipo di problematiche.


Effettuiamo inoltre percorsi di prevenzione e sensibilizzazione su tematiche di questo tipo in scuole di ogni ordine e grado.


Per maggiori info: www.psicologosenago.com

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page