CONTATTI

Via Piave 4  - 20030 - Senago (MI)

328 367 7142

P. Iva 06927510963

RICHIESTA INFORMAZIONI

© 2018 by Istituto di Psicosomatica Integrata 

Web design by Sarah Camerino

PSICOSOMATICA INTEGRATA:

una via terapeutica tra corpo e mente

Si guarisce da un male ritenuto un male.

Il saggio non sta male.

È Il suo male che sta male.

Per quanto lo riguarda, lui sta benissimo.

(Lao Tze, Tao Te King, 71)

CHE COS'E' UNA MALATTIA PSICOSOMATICA? 

La psicosomatica è generalmente nota come una disciplina che indaga l’influenza della mente sul corpo: ne sono un esempio vari sintomi corporei, come cefalee, emicranie, dolori allo stomaco, problematiche intestinali, irritazioni cutanee, problematiche sessuali, dove il corpo può subire le conseguenze di un malessere emotivo o di una condizione di stress psicofisico (lavorativo, familiare ecc.), con manifestazioni più o meno gravi a seconda delle predisposizioni individuali, dell’entità e durata dello stress e delle strategie di adattamento di ciascuno. Questo può generare sintomi nel corpo non decifrabili da un punto di vista medico e che dunque non possono essere curati farmacologicamente.

Sarebbe dunque opportuno, in questi casi, domandarsi che cosa stia accadendo nella propria vita che va ad alterare l’equilibrio personale, allo scopo di comprendere come ritrovare il proprio benessere.

L’esperienza clinica di psicosomatologi ci porta a riscontrare quanto, in effetti, le emozioni ci possano influenzare, soprattutto se non elaborate, fino ad arrivare a creare vere e proprie conseguenze nel corpo.

Oltre alle classiche cefalee emicranie tensive, ai dolori cervicali, alle gastriti o alle infiammazioni alla mucosa di stomaco e intestino (che possono alla lunga trasformarsi in problemi più seri, ad esempio ulcere), bisogna considerare anche le tensioni muscolo-scheletriche, che possono sfociare in contratture, strappi, lesioni muscolari o tendinee e tutte le problematiche di pelle (es. dermatiti, psoriasi, vitiligine ecc.), i disturbi della sfera sessuale, oltre che i classici problemi di ansia, attacchi di panico o depressione, dove il corpo gioca un ruolo molto importante.

Possono rientrare in questa casistica anche alcuni tipi di disturbi dell’apprendimento (D.S.A., B.E.S., deficit d’attenzione e di concentrazione, difficoltà di metodo di studio, dislessia, discalculia ecc.), dove spesso la parte emotiva e corporea riveste un ruolo determinante, ad esempio, impedendo allo studente di concentrarsi e di raggiungere risultati adeguati.

Qui di seguito una tabella tratta da una ricerca del 2013, illustra alcuni effetti delle emozioni sul corpo; le zone in giallo e rosso sono le zone di massima attivazione, mentre quelle blu quelle di bassa attivazione o addirittura blocco. Questo spiega come mai quando proviamo una forte emozione, ciò possa dare luogo a conseguenze nel corpo ed è alla base di un costrutto clinico, proprio del nostro modello terapeutico, che chiamiamo Competenza Somatica - Somatic Competence -, ovvero la capacità di sintonizzarsi su ciò che accade nel corpo e utilizzare questo sapere sia a livello individuale che relazionale.

COSA SIGNIFICA "PSICOSOMATICA INTEGRATA"?

La caratteristica di questo modello, che si definisce di Psicosomatica Integrata, è prendere in considerazione non solo l’influenza della mente sul corpo ma anche l’influenza del corpo sulla mente, ad esempio in casi dove uno stato del corpo di tipo ipereccitatorio (es. iperattività) o ipoeccitatorio (es. stanchezza cronica, intorpidimento) potrebbe non permettere alla mente di concentrarsi sui compiti quotidiani.

Altri esempi di questo tipo sono situazioni dove un dolore corporeo o la permanenza a letto, forzata ad esempio da una malattia fisica (anche transitoria), influisce sul tono dell’umore e sull’ansia, oltre che sulla possibilità di creare relazioni e funzionare adeguatamente sul piano lavorativo o sociale.

In casi di questo tipo, può essere molto importante agire non solo sul piano emotivo (ad esempio, da un punto di vista psicologico) ma anche sostenere il corpo che sta male (ad esempio, da un punto di vista naturopatico, osteopatico o medico).

Questo spiega il senso della parola “integrata”, che per il nostro approccio clinico è una chiave importante della cura, perché permette un dialogo tra saperi differenti, che anziché semplicemente sovrapporsi o addirittura contrapporsi, si intrecciano allo scopo di portare la persona ad aumentare il proprio livello di consapevolezza emotiva e corporea, funzionale a ritrovare e/o migliorare il proprio stato di benessere.