top of page

Parliamo di "Gamification"



Il termine "gamification" è stato utilizzato nel febbraio 2010 da Jesse Schell, un rinomato game designer americano.

Questo concetto riguarda l’applicazione di elementi di gioco a contesti non ludici: es. social network, siti di acquisti e scommesse ecc..


“Come la tecnologia sta dirottando la tua mente”


Questo è il titolo di un articolo di Tristan Harris, ex software designer di Google, nel quale spiega come chi fa il suo lavoro sia come un prestigiatore.

Secondo Harris, internet ormai è costruito come un gioco che dà l’illusione della libera scelta ma nel quale in realtà si vince sempre.


“Giocatori o giocati?”


Questo è il dilemma che Scognamiglio, Russo e Fumagalli si pongono nel libro “Il Narcisismo del You” (2024).

Se il mondo virtuale dà l’illusione di essere agenti delle proprie scelte ma in realtà è già tutto scelto a priori come in un gioco… che influenze ha questa manipolazione sulla nostra personalità e sulle nostre capacità di distinguere cos’è reale e cosa no?



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page